Masked Ball

537332_4910780199657_942674338_n Nel dicembre 2012 mi fu proposto di partecipare ad un ballo in maschera, organizzato da un conoscente, che si sarebbe tenuto nella splendida Villa Cavriani, nei pressi di Verona. Il dresscode prevedeva abiti eleganti, possibilmente d’epoca, inventati di sana pianta o ispirati a personaggi di film e cartoni animati. Come avrei potuto farmi sfuggire un’occasione simile? Non avevo ancora cominciato i miei studi in Accademia, ma dopo il liceo avevo iniziato a prendere qualche lezione di taglio e cucito dalla mia nonna paterna, che ha lavorato come tagliatrice per anni in una sartoria. Con i suoi preziosi consigli e qualche spunto preso da Internet, confezionai un costume ispirato alla foggia di metà ‘800 (non molto fedele, invero, ma all’epoca sapevo ben poco sulla storia del costume…). Ho deciso di spezzare il bianco perlato del damasco e del rasatello con il nero dei dettagli e degli accessori, i quali (eccetto i gigli sul centro-dietro della gonna) sono stati realizzati interamente a mano. La gonna è di forma rettangolare, separata dal corpetto, montata a pieghe e dotata di un breve strascico; il corpetto è composto da cinque pezzi e steccato. La mezza maschera nera è stata ricavata da una di dimensioni maggiori che acquistai ad una cifra irrisoria; dopo averla tagliata, tentando di suggerire un profilo floreale “spigoloso”, l’ho dipinta di nero e decorata con delle perle e un giglio applicato all’estremità superiore. L’ho sovrapposta ad una maschera di pizzo bianco, che già possedevo, attraverso dei gancetti incollati sul retro ed un nastro. Non avendo mai studiato la confezione dei costumi d’epoca prima di allora, e avendo avuto pochissimo tempo a disposizione per confezionarlo, non potei impiegarvi la dedizione e la cura che avrei voluto. Per questo motivo, da qualche mese sto approfittando del mio tempo libero per operare sull’abito una ristrutturazione in chiave più “filologica”, del quale spero di poter darvi notizie a breve, insieme ad una spiegazione più dettagliata dell’idea di partenza e delle modifiche apportate al cartamodello. 483858_4910780399662_853027129_n Crediti: Elisa Nocentini Ph.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...